#Art4Climate: UNFCCC lancia una call per l’installazione dell’opera artistica ‘Support’

L’opera di Lorenzo Quinn ‘Support’ (‘Sostenere’), realizzata per l’ esposizione internazionale d’ arte La Biennale di Venezia, è stata installata sul muro esterno dell’hotel Ca’ Sagredo. Le due mani, realizzate completamente in materiale riciclabile, sono alte 9 metri e pesanti circa 2500 kg ciascuna. Emergono dal Canal Grande per sostenere il muro del palazzo, simbolo della città di Venezia e del suo patrimonio culturale, minacciati dai cambiamenti climatici.
L’obbiettivo di ‘Support’, così come quello di molti altri progetti parte dell’iniziativa #Art4Climate, è quello di attirare l’attenzione circa gli impatti dei cambiamenti climatici, in vista della Conferenza delle Nazioni Unite COP23, che si terrà a Bonn dal 6 al 17 novembre 2017. Quest’anno, la Conferenza sarà presieduta dalle Fiji, una nazione affetta dal problema dell’innalzamento del livello del mare, così come Venezia.
L’opera di Lorenzo mira a rendere la questione dei cambiamenti climatici più accessibile e comprensibile anche a meno esperti:

 La mia è una dichiarazione artistica sul cambiamento climatico e il ruolo che le persone dovrebbero svolgere per sostenere il patrimonio unico di Venezia

afferma Lorenzo.
L’opera rimarrà esposta a Ca’ Sagredo fino al 26 novembre 2017, dopo di che verrà spostata in un nuovo spazio.

Nell’ambito dell’iniziativa # Art4Climate, UNFCCC sta cercando suggerimenti su nuovi luoghi in cui installare l’opera artistica, i quali possono essere inviati a supportatvenice@halcyongallery.com.
Ulteriori informazioni su ‘Support’ e Lorenzo Quinn sono disponibili sul sito UNFCCC.