30 novembre 2015 - 12:30

Milano – Presentazione del libro: “Il clima che cambia. Non solo un problema ambientale

  • Data: 30 novembre 2015 - 12:30
  • Luogo: Milano, Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 63 più informazioni
  • Organizzato da: ICCG-FEEM
  • Informazioni:

    E’ richiesta la partecipazione all’evento al seguente link: https:link di iscrizione all’evento

    Per info di approfondimento, è possibile scrivere all’indirizzo: events@iccgov.org.

  • Lingua di lavoro: italiano
Descrizione:

La sede della Fondazione Eni Enrico Mattei ospiterà lunedì 30 novembre 2015, dalle ore 12.30, il primo evento di presentazione del libro “Il clima che cambia. Non solo un problema ambientale“, di Carlo Carraro e Alessandra Mazzai, edito da Il Mulino.

La temperatura media globale è in crescita ormai da più di cent’anni. Con sempre maggiore frequenza eventi estremi come uragani, piogge torrenziali o siccità prolungate rovesciano sul nostro habitat e le nostre vite i loro effetti disastrosi. Al pari e forse più della disoccupazione e delle crisi monetarie internazionali, il cambiamento climatico è uno dei problemi economici (oltre che etici) più urgenti che dobbiamo fronteggiare. Possiamo ancora farlo? In che modo? 

Proprio nei giorni della Conferenza sul Clima di Parigi (COP21, 30 novembre – 11 dicembre), tappa decisiva nei negoziati per il futuro accordo internazionale sul clima, un panel di esperti di economia e politiche del clima sarà coinvolto in un dialogo sugli effetti del #climachecambia non solo sull’ambiente, ma anche sulle nostre vite e le nostre società. Si guarderà al passato per comprendere il futuro e identificare la strada dello sviluppo sostenibile. Quella strada che, agendo con urgenza, è ancora possibile percorrere.

Programma

Presenta il libro:

Carlo Carraro, Professore di Economia Ambientale, Università Ca’ Foscari Venezia
Direttore Scientifico, Fondazione Eni Enrico Mattei
Direttore, International Center for Climate Governance

Discutono:

Francesco Bosello
Ricercatore Associato, Fondazione Eni Enrico Mattei
Professore, Università Statale di Milano
Ricercatore Associato, CMCC – Centro Euromediterraneo per i Cambiamenti Climatici

Valentina Bosetti
Ricercatore Associato, Fondazione Eni Enrico Mattei
Professore Associato, Università  Bocconi
Presidente, Associazione Italiana degli Economisti dell’Ambiente e delle Risorse Naturali

Massimo Tavoni
Coordinatore, Research Programme on Mitigation, Innovation and Transformation Pathways, Fondazione Eni Enrico Mattei
Professore Associato, Dipartimento di Management, Politecnico di Milano

 

Durante l’evento sarà possibile acquistare il libro: “Il clima che cambia. Non solo un problema ambientale”.

Per conoscere le altre occasioni di presentazione del libro, visita il sito www.ilclimachecambia.it.

  • Relatori
    • Valentina Bosetti

      Valentina Bosetti ha una Laurea in Scienze Ambientali, un master in Economia dell’ambiente conseguito presso University College London, e un PhD in Computational Mathematics and Operational Research conseguito presso l’Università degli Studi di Milano.
      Valentina è Professore Associato di Economia Ambientale e Economia dei Cambiamenti Climatici presso l’Università Bocconi, dipartimento di Economia ed è stata Lead Author del Quinto Rapporto dell’IPCC.
      Valentina ha gestito dal 2009 al 2013 una European Research Council Starting Grant dal titolo Innovation for Climate chAnge mitigation: a study of energy R&d, its Uncertain effectiveness and Spillovers, www.icarus-project.org. Nel 2014 Valentina ha iniziato una nuova ERC Starting Grant sul tema di Incertezza, percezione e cambiamenti climatici. Valentina ha tre figli, Pietro, Elio e Matteo. Durante l’anno accedemico 2014-2015 Valentina è Fellow al CASBS, Stanford University.

    • Massimo Tavoni

      Massimo Tavoni è professore associato al Politecnico di Milano e vice-coordinatore del programma di ricerca Cambiamenti Climatici e Sviluppo Sostenibile alla Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM). Nel 2014-2015, è fellow al Center for Advanced Studies in Behavioural Science all’università di Stanford (USA).
      Dal 2008 al 2010 è stato ricercatore post-doc all’università di Princeton (USA), e prima di allora ricercatore in FEEM e CMCC. La sua ricerca affronta temi di economia dell’energia e del clima, e specificatamente la modellistica delle politiche di mitigazione internazionale.
      Massimo ha pubblicato in modo estensivo nella letteratura, incluso un lavoro che è stato votato come una delle ’50 migliori invenzioni del 2009’ dalla rivista ‘Time’. È autore del quinto rapporto dell’IPCC, co-direttore dell’International Energy Workshop e vice-editore della rivista Climatic Change.
      Massimo ha un laurea in Ingegneria dall’università di Bologna, un Master of Science dalla London School of Economics, e un PhD in Economia Politica dall’università Cattolica di Milano.

  • Introdotto da
    • Carlo Carraro

      Il professor Carlo Carraro è il Direttore ICCG.

      Carlo Carraro è stato Rettore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia dal 2009 al 2014. Presso la stessa Università è ora professore ordinario di Economia Ambientale. Ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Princeton negli Stati Uniti e, prima di arrivare a Ca’ Foscari, ha insegnato all’Università di Parigi I e in quella di Udine.

      Attualmente riveste, per il secondo mandato consecutivo, la carica di vicepresidente dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), organizzazione internazionale per cui lavora dal 1993 e che nel 2007 è stata insignita del premio Nobel. E’ membro del Comitato Esecutivo della Fondazione Centro Euro Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) e Direttore dell’ICCG.

      Carlo Carraro è stato eletto alla presidenza della European Association of Environmental and Resource Economists (EAERE) per il biennio 2017-2018. Nel 2016 è stato anche nominato dal Ministro dell’Ambiente Italiano membro della Commissione per la Valutazione del Capitale Naturale. E’ attualmente Presidente di Digital Accademia, la società del gruppo H-Farm che si occupa di formazione innovativa.

      E’ anche Presidente del Comitato Scientifico del Green Growth Knowledge Platform, una iniziativa della Banca Mondiale, dell’OCSE e dell’UNEP per aiutare i paesi di tutto  il modo verso una crescita sostenibile, oltre che membro dello Scientific Advisory Board dell’ Environmental Economics Program dell’Università di Harvard e del Center for Economic Studies dell’Università di Monaco.

      Carlo Carraro è direttore della Review of Environmental Economics and Policy, la più importante rivista a livello internazionale sui temi di economia ambientale. Ha collaborato inoltre con l’OCSE, con l’Economic and Social Reserch Institute di Tokyo e con la Banca Mondiale, sempre sul tema dei cambiamenti climatici.

      Ha scritto più di 200 articoli e 30 libri sui temi dell’economia ambientale, dei cambiamenti climatici, degli accordi internazionali ambientali, del coordinamento delle politiche fiscali e monetarie, della teoria delle coalizioni, della modellizzazione economica ed econometrica.

      Nel 2013 é stato insignito dal Presidente della Repubblica Italiana del titolo di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana.